L'avventura del fondatore PAOLINO SACCO iniziò nel 1915 quando a PIEVE DEL CAIRO (PV) fondò la " SACCO & PASTORE ".

Nel 1920 si trasferì nel sobborgo di VALMADONNA (AL) e incominciò con la realizzazione su scala artigianale dell'argenteria tradizionale di scuola alessandrina.

Fiore all'occhiello di questo periodo di grande espansione fu l'acquisizione di un negozio di vendita diretta al pubblico in SARDEGNA nella città di CAGLIARI.

Fu una grande intuizione, e il figlio GIANCARLO, prima, e i nipoti PAOLO e ANTONGIULIO,ancora oggi, ne seguono l'esempio.
Nel 1949 con l'inserimento nell'organico del figlio GIANCARLO e il conseguente allontanamento del socio PASTORE, PAOLINO SACCO fondò l'ARSAL, atto del 11/8/1950.

Intanto in Alessandria si rafforzava il polo argentiero e il figlio GIANCARLO, coadiuvato dalla moglie MARIUCCIA, ebbe nel 1958 l'intuizione di trasferire la sede in ALESSANDRIA in via XX SETTEMBRE 1, insediandosi nel territorio che per lunghi anni fu riconosciuto come " CITTA' DELL'ARGENTO".
Tale intuizione risultò subito vincente e negli anni '60 l'ARSAL ebbe il periodo di maggior sviluppo economico.

La crisi petrolifera del 1974 e l'ingresso in azienda del figlio PAOLO nel 1979 ( terza generazione) convinsero GIANCARLO ad aprire ad Alessandria uno spaccio aziendale al pubblico, modificando l'anima prettamente artigianale e storica della ditta.
Sull'onda dell'entusiasmo si aprì negli anni 70 la filiale di TORINO.
il 1983 vede l'ingresso in azienda del secondo figlio ANTONGIULIO che nel 2000 apre a STRADELLA (PV) un nuovo negozio affiliato: GRIFFE ARGENTI.
Grande rivoluzione in casa ARSAL nel 1990 con l'acquisto di nuovi capannoni; l'azienda trasloca nel giugno del 1991 nei bellissimi locali di VIA GALIMBERTI 44.
Ancora nel 2002 l'Arsal festeggia la nascita in città di un nuovo punto vendita in Piazza Garibaldi 7, gestito da STEFANIA moglie di ANTONGIULIO.

La fondazione dell'ARSAL GROUP si chiude con l'acquisizione del laboratorio artigianale l'ARGENTO DI ALESSANDRIA nel 2003 data che segna anche l'ingresso nell'organico di RACHELE figlia di ANTONGIULIO (quarta generazione).